24 settembre 2007

Ibidem, idem, più tardi

Oggi le comiche. Il nostro bagno non è partico- larmente accoglien- te: un buco circondato da una tenda. Così Francesca, professione musicoterapeuta, e io decidiamo, con il favore delle tenebre, di appartarci alla belle étoile. Saliamo un’erta proprio dietro il nostro accampamento (la stessa che riaffronteremo domattina, ma, appunto, lo sapremo solo la mattina dopo), che ha l’aria di essere stata già scelta come gabinetto da molti. Cammina cammina, troviamo finalmente un luogo che ci appare propizio. Perciò caliamo le braghe e ci mettiamo culo all’aria. È un attimo e sento un ringhio alle spalle; nell’ordine (spero): urlo, mi alzo, afferro i calzoni, mi precipito a valle, incurante delle cacche altrui e convinta che un mastino tibetano (temibilissimo cane che tornerà più avanti nella storia) stia per azzannarmi il fondoschiena. Francesca fa gli stessi movimenti all’unisono con me (anche se lei non si immagina il mastino), mentre il guardiano (uno dei nostri portatori) dà l’allarme. Grandissimo trambusto nel campo: qualcuno sveglia Nima (la solita guida capo, un angelo).
Così il boss, Santa (futuro aiuto-guida, parente di Nima e con un braccio inservibile) e un paio d’altri ragazzi partono armati di pile e grinta verso l’ignoto disturbatore della quiete privatissima. Passano meno di due secondi e sentiamo una risata di quelle che davvero possono seppellire, dopodiché i quattro scendono a braccia e gambe scomposte sghignazzando e imitando le due sorelle fifone (in Nepal, in segno di rispetto, ci si rivolge a donne e uomini chiamandoli, rispettivamente, sorelle e fratelli). Il mio mastino era un tubo dell’acqua gorgogliante a fior di terra. Però è stata, giuro, l’unica volta che ho avuto paura.


(nella foto: un mastino tibetano, www.imolossideltibet.com)

3 commenti:

bonaventura ha detto...

il fedele lettore idiota ha fissato la fotografia del cane per almeno cinque minuti senza riuscire ad individuare il muso. che sia un gioco di quelli 3D che andavano di moda qualche anno fa? fissa e vedrai apparire un soggetto, un bosco, squali e pesci ecc.ecc. bah, sta di fatto che poi, di colpo, ho assemblato correttamente i pezzi, sentendomi perfettamente rincitrullito. ciao cara v. bonav.

virginie ha detto...

cos'hai fumato, cookie? ne hai un po' pure per me?

bonaventura ha detto...

tutta natura mia cara...dovrei darti un po' del mio sangue. pensa un po', sono donatore. se vedi in giro qualche stonato può darsi si tratti di un fortunato ricevitore delle mie sacche di prezioso 0+.
piuttosto, sbrigati a leggere i miei post, che prima mi fai fretta e poi mi snobbi! ;)

Licence Creative Commons
Ce(tte) œuvre est mise à disposition selon les termes de la Licence Creative Commons Attribution - Pas d’Utilisation Commerciale - Pas de Modification 3.0 non transposé. Paperblog